05/09/11

Simon Reynolds: RETROLOGIA #4 (Breve ripresa)



I nuovi revival del 2010 (Parte quarta)
«2010/Gennaio: Esce nel Regno Unito Sex & Drugs & Rock & Roll, il biopic su Ian Dury con Andy Serkis (l’attore che ha interpretato Martin Hannett in 24 Hour Party People) nei panni del cantante dei Blockheads >>>> 2010/Febbraio: continua il mini-boom retro-pub-rock con Oil City Confidential dedicato ai Dr Feelgood, l’ultimo capitolo della trilogia di documentari punk di Julien Temple dopo The Filth And The Fury e Il futuro non è scritto – Joe Strummer >>>> 2010/Febbraio: VH1 lancia Behind the Music Remastered, una «riedizione» della fortunata serie di rockumentari Behind the Music. Le storie dei gruppi (per esempio i Metallica) sono aggiornate con interviste e filmati successivi alla prima edizione >>>> 2010/Febbraio: con il placito dell’English Heritage, Margaret Hodge, ministro della Cultura del governo laburista, assegna il secondo livello dello «statuto di protezione» ad Abbey Road, dopo le proteste pubbliche di fronte all’annunciata vendita dello studio di registrazione dei Beatles da parte della emi Records >>>> 2010/Aprile: Esce The Runaways, biopic sull’omonima band femminile proto-punk della futura star Joan Jett formata negli anni settanta dallo scaltro manager Kim Fowley >>>> 2010/Aprile: Liam Gallagher degli Oasis, fan numero 1 di John Lennon, annuncia che la sua neonata casa di produzione cinematografica In 1 Productions sta lavorando a un documentario sulla caotica storia della società beatlesiana Apple Corps >>>> 2010/Aprile: Don’t Look Back celebra il quinto anniversario con gli Stooges in «Raw Power» e i Suicide nel loro omonimo primo album. La storia degli Stooges originari si è chiusa nel 2009 con la morte del chitarrista Ron Asheton, ma Iggy Pop assicura che la nuova formazione nota come Iggy and The Stooges (alla chitarra James Williamson, tra i musicisti di «Raw Power») è ancora attiva e intende registrare altri album >>>> 2010/Aprile: il grime rapper Plan B si reinventa in chiave retro-soul winehousiana con «The Defamation of Strickland Banks». L’album ottiene tre dischi di platino nel Regno Unito >>>> 2010/Maggio: Peter Hook celebra il trentennale della morte di Ian Curtis eseguendo l’intero «Unknown Pleasures» con i Light, il suo nuovo gruppo. Altre esibizioni commemorative hanno luogo a Macclesfield e al Factory Club di Manchester, mentre il tour dei «luoghi curtisiani» a Macclesfield attira fan dei Joy Division da ogni angolo del globo >>>> 2010/Maggio: i Rolling Stones ripubblicano «Exile on Main Street» del 1972 in versione deluxe arricchita, con dieci tracce inedite e Stones in Exile, un documentario sulla realizzazione del leggendario album >>>> 2010/Maggio: l’editore statunitense Dutton annuncia la pubblicazione di una storia orale dell’Età dell’Oro di MTV (dal 1981 al 1992, anno in cui i reality si impadronirono del canale) per l’estate del 2011, trentesimo anniversario dell’emittente >>>> 2010/Maggio: apre a Macon, Georgia, l’Allman Brothers Museum, con sede a Big House, la comune dove risiedevano i musicisti e le famiglie >>>> 2010/Giugno: i Devo si riformano e pubblicano «Something for Everybody», il primo album dopo vent’anni >>>> 2010/Luglio (forse il non plus ultra degli exploit retromaniaci): Beck ri-registra l’album «EVOL» dei Sonic Youth (1986) per pubblicarlo in cassetta come parte di un cofanetto del gruppo newyorchese. Cover album + feticismo per le cassette + cofanetto = gioco e partita a Beck >>>> 2010/Agosto: Esce Banned in the UK – Sex Pistols Exiled to Oslo in 1977, un libro fotografico dedicato a un concerto della band in Norvegia >>>> 2010/Agosto: con Mick Hucknall dei Simply Red al posto di Rod Stewart e Glen Matlock dei Sex Pistols al basso, i Faces si riformano per un concerto a Vintage at Goodwood, un festival «per gente che si sente troppo vecchia a Glastonbury [...] e un omaggio al cool britannico dagli anni quaranta agli ottanta». In cartellone anche Buzzcocks e Heaven 17 >>>> 2010/Settembre: i Pavement si riformano per un concerto al Rumsey Playfield di Central Park, New York, il primo dopo oltre dieci anni >>>> 2010/Settembre: quasi trent’anni dopo aver scalato le classifiche con la cover di You Can’t Hurry Love delle Supremes, Phil Collins pubblica «Going Back», un tributo alla Motown. Collins spiega che, nel rifare diciotto classici anni sessanta con l’aiuto dei Funk Brothers (l’originaria squadra di killer Motown), il suo «intento era fare un disco “vecchio”, non un disco “nuovo”» >>>> 2010/Settembre: i leggendari agitatori post-punk del Pop Group si riuniscono per due concerti >>>> 2010/Settembre: impazza il dark revival; escono «King Night» – il primo disco della Salem, pionieristica etichetta «witch house», un ep condiviso da Zola Jesus e LA Vampires – e il primo ep dei Raime, un duo dubstep di scuola 4AD, pubblicato dalla Blackest Ever Black >>>> 2010/Settembre: il cold wave revival entra nel vivo con «The Brutal Wave» dei Frank (Just Frank), pubblicato dalla Wierd Records di New York, e un ep a doppia firma Soviet Soviet-Frank (Just Frank) uscito per la Mannequin >>>> 2010/Settembre: Esce SoulBoy, il film di Shimmy Marcus sul northern soul. L’uscita di Northern Soul di Elaine Constantine, un’altra pellicola sulla scena revivalista primi anni settanta, è prevista per il 2011 >>>> 2010/Settembre: Roger Waters lancia il tour globale di The Wall con 117 concerti in Nordamerica ed Europa e altri a seguire in tutto il mondo, sempre che il fisico regga >>>> 2010/Settembre-Ottobre: sottolineando che non si tratta di una reunion dei Crass, il cantante dei Crass Steve Ignorant lancia il tour The Last Supper: Crass Songs 1972-1982, un’appendice delle esecuzioni live di «The Feeding of the 5000» (primo lp dei Crass) allo Shepherd’s Bush Empire di Londra nel 2007. Nel frattempo, i Crass presentano «The Crassical Collection», ristampe rimasterizzate degli album del leggendario gruppo anarco-punk >>>> 2010/28 Settembre: i Buggles si riuniscono per un unico concerto >>>> 2010/Ottobre: Nowhere Boy, il biopic sull’adolescenza di John Lennon negli anni cinquanta, esce negli Stati Uniti in concomitanza con il settantesimo anniversario della nascita di Lennon >>>> 2010/Ottobre: I Cars annunciano la reunion e un nuovo album; stavolta si tratta della formazione originaria (e non dei «New Cars») compreso Ric Ocasek, che si era tirato indietro qualche anno prima >>>> 2010/Ottobre: al London Film Festival va in scena la prima di Upside Down, un documentario della Creation Records incentrato sull’amicizia tra Alan McGee, l’Arthur Negus dell’indie rock, e Bobby Gillespie, il grande bibliotecario del rock’n’roll. Presentati anche documentari su Lemmy dei Motörhead, sulla reunion dei Mott the Hoople dopo trentacinque anni e su Stephen Merritt >>>> 2010/Ottobre: viene annunciato che Sacha Baron Cohen (alias Ali G e Borat) interpreterà Freddie Mercury in un biopic sul cantante dei Queen >>>> 2010/Ottobre: Mark Ronson, il produttore retro-soul di Amy Winehouse, si converte al saccheggio degli anni ottanta con «Record Collection», un album con cameo vocali di Simon Le Bon e Boy George >>>> 2010/Ottobre: a ventisette anni dalla fine del fenomeno, Elly Jackson dei La Roux si accorge che il synthpop è «morto e sepolto. Lo adoravo ma adesso mi annoia. Non voglio più fare synth per il resto della mia cazzo di vita. Se vedo qualcos’altro a tema anni ottanta, esplodo» >>>> 2010/Ottobre: i Darkstar, nuova promessa post-dubstep, pubblicano una cover di Gold del 1982, un lato B degli Human League >>>> 2010/Ottobre: le voci di un «britpop revival» diventano sempre più insistenti con i lanciatissimi Brother, il cui «gritpop» si rifà all’era «lad band» degli Oasis >>>> 2010/Ottobre: Genesis P-Orridge lascia i riformati Throbbing Gristle appena prima di una serie di date in Polonia, Italia e Portogallo. Per evitare di deludere i fan, gli altri elementi si offrono di esibirsi come X-TG >>>> 2010/Novembre: Mumford and Sons. Nient’altro che Mumford and Sons >>>> 2010/Novembre: Bruce Springsteen porta la riedizione deluxe a inauditi livelli di follia con «The Promise», cioè «Darkness on the Edge of Town» del 1978 gonfiato in un cofanetto contenente tre cd e tre dvd con un documentario sulla registrazione dell’album, la riproduzione dei taccui-ni del Boss, alcuni filmati, il video di un concerto e out-take a non finire >>>> 2010/Dicembre: i concerti Back to the Phuture a Manchester e Londra vantano le performance di Gary Numan e John Foxx, leggende dell’elettronica >>>>»

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento